venerdì, 15 dicembre 2017  

Torna il freddo per 10 giorni. Aprile 2012 il piu’ brutto ultimi 20 anni!

Torna il freddo e gli italiani tirano fuori dagli armadi i cappotti, che avevano appena riposto: la colonnina di mercurio, infatti, è scesa su valori ‘quasi-invernali’. Ed è in arrivo una serie di perturbazioni della durata di 10 giorni, che porterà con sé piogge e temporali: la prima già a partire da questa sera. Le previsioni sono di Antonio Sanò del sito ‘ilmeteo.it’ e di Edoardo Ferrara di ’3bmeteo.com’. Sanò lancia un’allerta: una prima forte perturbazione sta per colpire tutte le regioni con piogge e temporali. “Piogge – precisa – sono già in atto sul Piemonte e sulla Liguria dove l’allerta maltempo scatterà nella serata di oggi (martedì, ndr)”. L’apice sarà nelle prime ore di mercoledì quando temporali violenti giungeranno sulla Toscana, sul Lazio e poi sulla Campania, mentre le piogge cadranno copiosissime al nord, soprattutto sulla Lombardia e sul Triveneto, con tanta neve a 800-1000 metri. Piogge anche sulla Sicilia e sul resto del centrosud. Dopo la pausa di giovedì, che vedrà le temperature risalire fino a 20 gradi sulle regioni tirreniche, – rileva Sanò – un mini-ciclone Mediterraneo investirà l’Italia da venerdì 13 pomeriggio con il fulcro in Sardegna.

Venti fortissimi, fino a 100 km/h, sono previsti sul canale di Sardegna mentre forte scirocco soffierà su Adriatico e Ionio. La sera soffieranno fortissimi venti di maestrale sul Tirreno e la Campania. Il mini-ciclone durerà per tutto il week-end con un notevole carico di piogge, temporali e nevicate anche a 1000 metri sulle Alpi. Maltempo su Sardegna, Sicilia e sul nordovest. Freddo e piogge – secondo Sanò – dureranno almeno fino al 20: è poi attesa per il ponte del 25 aprile una prima ondata di caldo ‘dal sapore estivo’. Per il sito 3bmeteo.com, dopo uno dei mesi di marzo più caldi dal 1800, il mese di aprile sarà ricordato come uno tra i più instabili e freschi degli ultimi 20 anni. Infatti piogge e temporali, seppure con brevi parentesi asciutte – sottolinea il sito – potrebbero proseguire non solo questa settimana, ma anche per la restante parte del mese. “Nelle prossime ore – spiega il meteorologo Edoardo Ferrara – un’intensa perturbazione inizierà ad interessare il Nordovest. Fronte che mercoledì attraverserà tutta l’Italia, portando piogge e temporali, anche intensi. Inoltre tornerà la neve sulle Alpi, anche abbondante, fin sotto i 1000 metri, dal Piemonte, alla Lombardia e fin sul Trentino”.

Si formeranno, secondo 3bmeteo, accumuli di pioggia fino a 4 volte il normale e piogge e temporali saranno particolarmente intensi su Toscana, Lazio, Emilia Romagna e Veneto. “Nei prossimi 5 giorni – rilevano al sito – si potrebbero raggiungere fino ad oltre 100-120mm su città come Firenze, Vicenza, Bologna, anche a Roma, quantitativi di pioggia che normalmente cadono in due mesi. Punte di 150-200 mm restano possibili”. Quanto alle temperature, si abbasseranno ancora soprattutto al nord, confermandosi sotto le medie del periodo, con neve a tratti ancora a bassa quota.

URL breve: http://www.oltrequotidiano.com/?p=20302

Scritto da p.paolopaoletti@libero.it il apr 11 2012. Registrato sotto Altri mondi, Scienze e Medicina. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. I commenti sono terminati ma puoi seguirli dal tuo proprio sito.

Commenti terminati





Galleria fotografica

Ordine dei Giornalisti Unione Stampa Sportiva Italiana Federazione Italiana Editori Giornali Federazione Nazionale Stampa Italiana
Oltre Quotidiano online - Direttore Paolo Paoletti

Iscrizione al Tribunale di Napoli n. 60/2008 del 10/06/2008

Officina 99 Napoli Produzioni & Edizioni S.r.l. - P. I.V.A. 07392700634
Viale Maria Cristina di Savoia, 18/a - 80122 Napoli
Collegati