martedì, 17 ottobre 2017  

Genitori contro la scuola, in Francia non vogliono più i compiti a casa!

Qualcuno la chiama già “seconda rivoluzione francese”. I genitori dei bimbi francesi contro i maestri: “Studiare troppo è inutile”. Motivo della protesta i compiti a casa, considerati “eccessivi, inutili e ingiusti”. Impediscono ai bambini di fare “cose più interessanti come per esempio leggere un libro”. Padri e madri dei bambini d’Oltralpe fanno sul serio e si sono uniti in una lotta contro gli istituti scolastici.

I genitori sono organizzati nella FCPE, la principale associazione di genitori del Paese, e dall’Institut Coopératif de l’Ecole Moderne, che il 15 marzo hanno lanciato un appello. Subito dopo hanno aperto un blog per alimentare la protesta. Chiedono agli insegnanti almeno due settimane senza compiti e un nuovo rapporto tra scuola e famiglia.

Il blog ha già registrato 22 mila fan ed è diventato una sorta di ‘cahiers des doleances’ di tutti i genitori francesi. Il tenore dei messaggi è sempre lo stesso: “Perché voi insegnanti potete riposarvi la sera e i nostri figli devono studiare fino a tardi?”. L’organizzazione ‘giacobina’ dei mamma e papà si appoggia a una circolare del 1956 che “vieta di assegnare compiti a casa ai bambini prima delle scuole primarie”.
La Bastiglia sarà presa un’altra volta?

URL breve: http://www.oltrequotidiano.com/?p=19794

Scritto da p.paolopaoletti@libero.it il mar 28 2012. Registrato sotto Altri mondi, Mondo Scuola. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. I commenti sono terminati ma puoi seguirli dal tuo proprio sito.

Commenti terminati





Galleria fotografica

Ordine dei Giornalisti Unione Stampa Sportiva Italiana Federazione Italiana Editori Giornali Federazione Nazionale Stampa Italiana
Oltre Quotidiano online - Direttore Paolo Paoletti

Iscrizione al Tribunale di Napoli n. 60/2008 del 10/06/2008

Officina 99 Napoli Produzioni & Edizioni S.r.l. - P. I.V.A. 07392700634
Viale Maria Cristina di Savoia, 18/a - 80122 Napoli
Collegati